Il Dio della logica (2018) Il Dio della logica (2018)

Gigante della logica del Novecento e tra i massimi pensatori di ogni epoca, definito dalla rivista Time “il matematico del secolo”, Kurt Gödel ha legato il suo nome al celebre teorema di incompletezza, ma le sue ricerche hanno spaziato in ogni campo, dalla logica alla cosmologia, e persino alla teologia, giungendo a esiti visionari e illuminanti, quando non addirittura rivoluzionari. Non a caso, le sue scoperte sono state uno strumento fondamentale per Alan Turing nella progettazione del computer. E non a caso Albert Einstein cercava a Princeton la compagnia di Gödel per conversare con lui di scienza, filosofia e politica durante lunghe passeggiate quotidiane.

Nel Dio della logica, in cui compare anche un prezioso inedito tratto da una conferenza tenuta da Gödel nel 1934, Piergiorgio Odifreddi ci consegna una rigorosa biografia scientifica non priva di gustosi aneddoti e felici divagazioni filosofiche, ricostruendo l’avventura intellettuale di un genio che ebbe una brillante carriera accademica e illustri riconoscimenti in vita, ma fu anche un uomo schivo, ipocondriaco e paranoico, preda di ossessioni e paure che lo tormentarono fino a portarlo alla morte.

IntervisteRecensioni

Matrix - Canale5 (6/11/18)

Coffee Break - La7 (20/11/18)

Porta a Porta - Rai1 (28/11/18)

Linea Notte - Rai3 (29/11/18)

Con il suo nuovo saggio, "Il dio della logica", Piergiorgio Odifreddi pone ancora una volta l’attenzione sulla storia della scienza e della matematica attraverso il racconto della vita e delle scoperte di Kurt Gödel, uno dei più grandi logici di tutti i tempi, definito da Time “il matematico del secolo”. «Non ho mai conosciuto Kurt Gödel - dice Odifreddi - che è morto il 14 gennaio 1978, sette mesi prima che io arrivassi negli Stati Uniti per studiare logica. In compenso, ho conosciuto molti logici che gli sono stati vicini". [...]
Il Messaggero (26/10/18)

Odifreddi si prefigge lo scopo di raccontare in un saggio divulgativo l'importanza della figura di Kurt Gödel, forse ancora sconosciuto a chi non sia un matematico. Una figura chiave dell'intera storia della matematica, perché ha scardinato la fiducia dei matematici dei primi del '900 che tutto potesse avere una dimostrazione scoprendo che nei sistemi matematici potevano esistere congetture vere ma non dimostrabili. La sua scoperta è esplicitata nella formulazione dei Teoremi di Incompletezza. [...]
Fantascienza.com (26/10/26)

La vita dei matematici ha questo di straordinario: che con la vita ha poco o nulla a che fare. Niente preoccupazioni per il pranzo o la cena, niente discussioni politiche, niente ansie per il mutuo, la suocera, l’orto, l’utilitaria. Cantor, ad esempio, fu sopraffatto dalla depressione per non essere riuscito a dimostrare l’ipotesi del continuo. Gödel, ad esempio, smise di nutrirsi nel 1970: otto anni dopo, neanche 72enne, volò in cielo con addosso appena 30 chili. [...]
Il Fatto Quotidiano (6/11/18)

Qual è lo scienziato che ha cambiato più profondamente il Novecento? A questa domanda la maggior parte di noi risponderebbe Albert Einstein, o al limite, per i più nerd Alan Turing e per i più chic Ludwig Wittgeinstein. Eppure, dopo aver letto "Il dio della logica" di Piergiorgio Odifreddi è molto probabile cambiare opzione e indicare il matematico austriaco Kurt Gödel, un uomo schivo, riservato fin quasi all’eccesso, a cui Odifreddi ha dedicato un saggio che è talmente denso di aneddoti e talmente appassionante da sembrare un romanzo. [...]
Linkiesta (10/11/18) e Dagospia (22/11/18)

Sorprendente come il matematico impertinente abbia santificato il matematico e logico Kurt Gödel (1906-1978), al quale ha dedicato un saggio: lo ha paragonato ad Aristotele, e definito «uno dei più grandi pensatori della storia umana, al centro della quasi totalità della mia carriera accademica». Ma come, proprio Odifreddi? Lui, che è convito che i cristiani siano “cretini” e che «per uno scienziato essere credenti è innaturale»? Eppure, l’austriaco Gödel tentò una prova ontologica dell’esistenza di Dio. [...]
Uccr (27/11/18)

Lei ha dedicato una biografia al filosofo e logico Kurt Gödel, celebrato dalla rivista Time come “il matematico del secolo”. Quali ritiene siano state le applicazioni più importanti dei suoi lavori? Una sicuramente ci ha cambiato la vita, ed è il computer. Anche se molti credono che sia un’invenzione di Steve Jobs o di Bill Gates, in realtà il computer è stato progettato da Alan Turing, che era un logico matematico: lo inventò nella sua tesi di laurea del 1936, che usava appunto i metodi sviluppati da Gödel cinque anni prima. [...]
The Post Internationale (10/01/19)

“Kurt Gödel, scopritore della più significativa verità matematica del secolo: incomprensibile al profano, rivoluzionaria per il filosofo e il logico”. Con questa geniale motivazione coniata dal filosofo Willard Quine, l’Università di Harvard assegnò una laurea ad honorem a Kurt Gödel negli anni ‘50. Per quanto i tempi siano cambiati è difficile non riconoscere un elevatissimo grado di verità alla battuta inventata da Quine. [...]
Esteticamente (21/01/19)

Comments are closed.