la repubblicaArticoli
la repubblicaTabelline
Rubrica domenicale
le scienzeIl matematico impertinente
Rubrica mensile
la repubblicaIl non-senso della vita 2.0
Blog

NOVITA'

DIZIONARIO DELLA STUPIDITA'
<br>
 Fenomenologia del non-senso della vita
<br>
<br>
<br>
In libreria dal 1 Settembre 2016
<br>
DIZIONARIO DELLA STUPIDITA'
Fenomenologia del non-senso della vita


In libreria dal 1 Settembre 2016


Il Dizionario della stupidità non è un'enciclopedia: se no, si sarebbe chiamato Enciclopedia della stupidità. L’estensione spazio-temporale e la densità biologica degli stupidi l’avrebbe forse richiesto, ma le limitatezze dell’autore l’hanno impedito. Nessuno infatti domina completamente la stupidità, propria e altrui, e ciascuno ne ha solo una visione parziale, interna ed esterna: di quella ha dovuto accontentarsi l’autore, e dovrà accontentarsene anche il lettore.

Il Dizionario della stupidità è appunto un dizionario: se no, si sarebbe chiamato in un altro modo. E poiché va trattato come tale, non va letto in sequenza dall’A alla Z, o viceversa, ma sfogliato alla ricerca di voci che possono attirare l’attenzione o stimolare la curiosità. Anche se, fino a quando non se ne legge una, non si può sapere se dia un esempio o un controesempio di stupidità.

E forse non lo si capisce neppure dopo, perché ciò o colui che appare stupido a qualcuno può non apparire stupido a qualcun altro, e viceversa. Ed è appunto la certezza che gli stupidi sono sempre gli altri, a permettere a ciascuno di noi di convivere così bene con la propria stupidità.


LIBRI

MEDIACALENDARIOBLOG

Chi è Piergiorgio Odifreddi

Borges si domanda, nel racconto La biblioteca di Robinson (1940), quali sarebbero i tre libri che un naufrago vorrebbe avere su un’isola deserta, e si risponde così: “Per quel tragico uomo in isolamento nulla è tanto pericoloso quanto il ricordo. Libri di passione, libri di rapporti umani, non otterrebbero altro [...]
Già il 27 maggio 2012 Eugenio Scalfari aveva proposto al papa, in un articolo su Repubblica, la beatificazione di Blaise Pascal come “gesto radicale verso la modernità”. Allora sul trono di Pietro sedeva Benedetto XVI, e la proposta di Scalfari si basava sul fatto che “Agostino sembrava uno degli ispiratori di [...]